Le ricette pubblicate
ANTIPASTI
PRIMI
Ciacaprete
Fettuccine all'uovo
Gnocchi
Je frascateglie
Menestra de fasole
Menestra de fave
Minestra maretata
Min. maretata e ciammaruche
Oriecchiette alla sonninese
Pasta e ceci
Pasta al sugo di costatelle
Pasta con carciofi e salsiccia
Pasta con le zucchine
Polenta e ciammaruche
Polenta e broccoletti
Polenta e  salsicce
Polenta  spuntature e salsicce
Riso e fagioli
Riso e lenticchie
Risotto con le fave
Risotto con la zafferano
Risotto con la zucca
Spaghetti con asparagi
Spaghetti con asparagi 2
Stracci al pomodoro
Stracciatella
Tagliolini e vallozziglie
SECONDI
CONTORNI
PANE, DOLCI e PIZZA
FRUTTA
 

Conoscete una vecchia ricetta sonninese? Inviatela.... possibilmente con qualche foto.

 

   

Stracci al pomodoro e basilico







Ingredienti per 4 persone:

400 grammi di farina 00
2 uova
700 gr. di pomodorini freschi
olio d'oliva
basilico
sale
pecorino (o parmigiano)

Preparazione:

   La preparazione della pasta è uguale alle fettuccine, ma vengono messi nell'impasto metà uova e metà acqua.
   Setacciare la farina sulla "spianatora" a fontana, fare un incavo nel centro e rompervi le uova. Incorporare con le dita a poco a poco la farina. Impastare il tutto con le mani premendo l'impasto con i palmi.
   Lavorare bene la pasta per una decina di minuti in modo da farla diventare liscia e soda e formare una palla.
Infarinare la "spianatora" e il matterello.
   Schiacciare la pasta con i palmi delle mani e stenderla con il matterello allargandola a poco a poco. Di tanto in tanto avvolgere la pasta sul matterello e tirarla in senso contrario facendola girare.
   Quando lo strato è di un millimetro di spessore la "pittia" è pronta.
   Spolverarla, allora, con farina bianca o di mais e lasciarla asciugare un pò.
   Avvolgerla su se stessa facendo un rotolo largo e non pressato. Tagliare con un coltello ben affilato, lungo e sottile, strisce più larghe delle fettuccine.
   Per il sughetto: in una casseruola soffriggere la cipolla, aggiungere i pomodorini tagliati a pezzi, il sale ed il basilico. Lasciarlo addensare. A parte lessare in acqua salata gli stracci, scolarli ma non troppo, condirli con il sugo e pecorino.

 
Buon appetito!

Nota: Per condire gli stracci viene usato anche il classico sugo di carne.