Il Territorio
Le doline
Gli inghiottitoi
La cattedrale
La flora





GLI HUM - LA RAVA DI SAN DOMENICO:


Ma quello che rende spettacolare Campo Soriano sono gli "hum" o "faraglioni" di terra, enormi massi che emergono svettanti dal terreno in mezzo ai campi coltivati e vigneti. Anzichè essere scolipiti dalle acque del mare, sono stati scolipiti, nel tempo, dai ghiacciai e dalle acque del campo carsico.
Il vocabolo tecnico "hum" , anch'esso è sloveno.
Quasi al centro della valle, alto una quindicina di metri, eroso profondamente, così da formare dei veri pinnacoli c'è
"La Rava di San Domenico" - "La cattedrale"

Chiamata comunemente "La Cattedrale" per il suo aspetto imponente e le profonde incisione che ne accentuano la spinta verso l'alto √® il punto di riferimento di tutta l'area carsica ed è il simbolo stesso di Campo Soriano.
Gli abitanti del luogo la chiamano "La Rava di san Domenico", in riferimento al benedettino San Domenico da Sora, molto venerato nel basso Lazio e al quale a Terracina fu dedicata una chiesa e un convento.
Sono molti i gruppi di questi massi presenti a Campo Soriano, che come "faraglioni terrestri", danno ad alcuni scorci della valle un fascino quasi lunare. Alcuni hanno un aspetto particolare, che sembrano rappresentare figure animate.