Autunno (E.Bono)
Sonnino (G.Ventre)
A Sonnino (I.Pennacchia)
Sonnino a primavera (I.P.)
La mia gente (U.Bernabai)
Bollicine d'estate (U.Bernabai)
Storia nostra (Grazia Bono)
Vicoli (Sonnino Racconta)
A Sonnino (Luigi Dei Giudici)
Il mio paese (Elsa Mandatori)
Sonnino (Cristina Farinazzo)
Sonnino (Giancarlo Cappadocio)
Le Torce (Antonio Cugini)
Le Torce (Dante Bono)
La festa delle Torce (D. Bono)


 in poesia


A SONNINO

di Luigi Dei Giudici



T'arabbie se te dico
ca pe mi se sempre uguale?
La demanecetto te vido
accappato dalla nebbia
e la sera
daglio ponteciglio della Sassa
lumenoso comme Parigi.
Tra ti e Parigi
è meglio Parigi, eh!
Ma se propeta te tencheta dì
comme la penso
beh, pe mi se meglio tu.
Te si cercondato da doa mura accosì non ce perdemo.
Te na corona vavota tanto
che se vide bia essa.
Le case pareno cegliucce
che se vavo appollà attorno a iessa.
Puro ca tu se zico e vecchio
pe mi si grande..