IL TERRITORIO
Dove siamo
Cenni Storici
Il Castello
Le Chiese
I vicoli
Le Porte
Le Mura
La Portella
CULTURA e STORIA
Le Torce
La Desolata
I personaggi
Monumento ai caduti
Museo Terre di Confine
Poesie su Sonnino
Il dialetto
Sonnino in guerra
SONNINO CARSICA
Campo Soriano
Jo Catauso
Calanche S.Nicola




I VICOLI

Con questo nome vengono indicate tutte le stradine del centro storico: stretti, lunghi o corti, ripidi o gradanti, sono la caratteristica del nostro paese.  L'origine di alcuni nomi assegnati ai vicoli deriva dalle famiglie che vi abitavano o da qualche loro caratteristica.

Eccone alcuni esempi:
 

Vicolo Re Prende il nome dalla famiglia Biagio Re che gestiva una "spezieria" e aveva il suo palazzo nobiliare sul vicolo omonimo.
Vicolo Monti Prende il nome dalla famiglia Monti tra le più importanti e influenti del paese.
Vicolo Voli Prende il nome dalla famiglia Biagio Re che gestiva una "spezieria" e aveva il suo palazzo nobiliare sul vicolo omonimo.
Vicolo S. Rosalia Dal nome della santa cui era dedicata anche una chiesetta.
Vicolo dell'arco Perché all'inizio c'è un arco molto lungo.
Vicolo del forno Perchè c'era (c'è ancora, ma non più in funzione) uno dei forni più importanti di Sonnino.
Vicolo Scuole Pie Perchè qui c'era la residenza con le scuole delle prime Maestre Pie, cioè che facevano scuola per un senso di carità, che furono istituite nel 1834.
Vicolo Macerola Per il suo aspetto cadente e rustico sembra un ammasso di rovine ("macere").
Vicolo Bono Intitolato al Balivo (una specie di Sindaco) Francesco Bono che governò il comune dal 1830 in poi.
Vicolo Doralice Dal nome di una famiglia importante in quel rione.