aggiornamento 13 ottobre 2020

Nuovo DPCM del 13 ottobre

 

aggiornamento 9 ottobre 2020

CHIARIMENTI SULL'ORDINANZA DELLA REGIONE LAZIO

Di seguito una sintesi dei chiarimenti e, in foto, le FAQ complete.
Per "feste di natura privata" (compleanni, battesimi, comunioni, cresime, matrimoni, anniversari, ecc.) si intendono sia le feste organizzate in luoghi privati (ad es. abitazioni) che in luoghi aperti al pubblico (ristoranti, bar, pub, pizzerie, ecc.). Il numero massimo di invitati è di 20 persone.
Il contingentamento a massimo 4 ospiti per tavolo è riferito alle persone che non convivono stabilmente. Pertanto, ciascun tavolo può ospitare più di 4 persone, se queste sono conviventi stabili, attestando la condizione mediante autodichiarazione.
Nei locali pubblici, per calcolare la capienza massima, di norma e salvo quanto stabilito dai protocolli specifici per determinate categorie, si devono considerare 4 mq a persona, tenendo conto anche delle distanze interpersonali di 1 m e dei tavoli con max 4 persone.
Attività sportive in luogo chiuso (palestre, scuole di ballo, ecc.): rispetto obbligatorio della distanza di 1m (quindi 4 mq a persona) quando non si fa attività fisica e 2m (quindi 8 mq a persona) quando si è in movimento.

aggiornamento 8 ottobre 2020

ORDINANZA DELLA REGIONE LAZIO SU ULTERIORI MISURE
NELLA PROVINCIA DI LATINA.
Oggi il Presidente della Regione Lazio ha emesso una nuova ordinanza contenente nuove misure di contenimento del Convid19, rivolte esclusivamente alla Provincia di Latina a causa dell’incremento dei casi registrati dal 4 ottobre pari al 155% e in relazione alle note della Asl di Latina del 7 di ottobre. L'ordinanza entrerà in vigore da mezzanotte e avrà valenza per le prossime due settimane.
Il "mini lockdown" imposto alla nostra provincia, consiste nelle seguenti misure:

  1. Contingentamento a numero massimo di 20 persone, previa registrazione e adozione delle misure generali di prevenzione, partecipanti a feste private (ad esempio pranzi e cene per battesimi, comunioni, cresime, matrimoni, compleanni, anniversari ecc.), anche successive a cerimonie religiose; per queste ultime continueranno ad osservarsi i provvedimenti tuttora vigenti;

  2. Contingentamento a massimo 4 ospiti per tavolo, con rispetto del distanziamento sociale, nei ristoranti e nei locali di somministrazione di alimenti e bevande;

  3. Chiusura anticipata dei pub, bar e ristoranti alle ore 24;

  4. Obbligo di esposizione, all'ingresso degli esercizi commerciali e degli uffici aperti al pubblico, di un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente, in rapporto alle dimensioni dei locali e nel rispetto del distanziamento sociale;

  5. Divieto di assembramento nelle aree antistanti l’accesso di scuole, banche, uffici postali e altri uffici pubblici oltre che nei luoghi pubblici (piazze, parchi, spiagge, ecc…);

  6. Divieto di accesso alle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali per visite a parenti o amici ricoverati ovvero accesso regolamentato, in casi eccezionali e all'esito di autorizzazione scritta da parte del responsabile sanitario della struttura di ricovero;

  7. Contingentamento del numero di persone che possono frequentare contemporaneamente palestre, scuole di ballo e altre attività di natura sportiva effettuata in luoghi chiusi con esposizione di cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente in rapporto alle diverse aree di attività della struttura, inclusi gli spogliatoi, nel rispetto del distanziamento sociale, assicurando attività di sorveglianza a carico dell’esercente;

  8. Favorire il lavoro agile, laddove praticabile, nelle Aziende con sedi sul territorio della Provincia di Latina.

23 settembre 2020

Il Sindaco
Luciano De Angelis