Le ricette pubblicate
ANTIPASTI
PRIMI
Ciacaprete
Fettuccine all'uovo
Gnocchi
Je frascateglie
Menestra de fasole
Menestra de fave
Minestra maretata
Min. maretata e ciammaruche
Oriecchiette alla sonninese
Pasta e ceci
Pasta al sugo di costatelle
Pasta con carciofi e salsiccia
Pasta con le zucchine
Polenta e ciammaruche
Polenta e broccoletti
Polenta e  salsicce
Polenta  spuntature e salsicce
Riso e fagioli
Riso e lenticchie
Risotto con le fave
Risotto con la zafferano
Risotto con la zucca
Spaghetti con asparagi
Spaghetti con asparagi 2
Stracci al pomodoro
Stracciatella
Tagliolini e vallozziglie
SECONDI
CONTORNI
PANE, DOLCI e PIZZA
FRUTTA
 

Conoscete una vecchia ricetta sonninese? Inviatela.... possibilmente con qualche foto.

 

   

Pasta al sugo di "costatelle"

 

Ingredienti:

 4-5 costatelle di maiale
500 gr. di fettuccine o altra pasta
600 gr. di polpa di pomodoro
1 spicchio d'aglio
olio d'oliva
basilico e erba pepe
pecorino o parmigiano

Preparazione:

In una pentola far dorare leggermente da ambo le parti le "costatelle" con un pò d'olio e l'aglio (non è necessario molto olio, bastano due o tre cucchiai in quanto la carne emetterà molto grasso di cottura).
Togliere dal fuoco e versarvi la polpa di pomodoro, aggiungere due foglie di basilico, un rametto di erba pepe e acqua fino a coprire la carne. Rimettere sul fuoco: quando il sugo arriva in ebollizione abbassare la fiamma e lasciar cuocere per 1 ora e mezzo, due ore.
Controllare ogni tanto e se necessario aggiungere acqua fino a che la carne risulti ben cotta.

Far cuocere le tagliatelle o altra pasta in abbondante acqua salata, scolarla e condire con il sugo e una spruzzata di pecorino o parmigiano. Mettere la pasta nei piatti e adagiarvi sopra la "costatella".

Un pizzico di peperoncino non guasta!

Buon appetito!

Erba Pepe
L’erba pepe, come il nome suggerisce, ha un sapore simile a quello del pepe e si avvicina anche al sapore del timo (quest’ultimo sia nel gusto che nell’aspetto). È ottima se usata per aromatizzare i sughi, ma offre un tono particolare anche alla carne e al pesce. La pianta è anche facile da coltivare in vaso, così da utilizzarne qualche rametto all’occorrenza, sia fresca che secca.
E' la versione domestica e coltivata della Polygonum hydropiper (Pepe d'acqua)